Il Metodo

Fare musica è al centro della progettazione delle attività. L’obiettivo è favorire l’instaurarsi di un rapporto di collaborazione continuativo e sollecitare la nascita di una produttiva amicizia tra … diversamente abile e normodotato, entrambi coinvolti nella preparazione e nell’esecuzione collettiva di un brano musicale – originale o adattato – già suddiviso in parti (ruoli).

Le parti strumentali e vocali per definizione rispettano la natura dello strumento e, per collaudata strategia didattica, il grado di formazione e di abilità individuali; lo strumentista/cantante ad uno stadio più avanzato di conoscenza,adotta un collega dell’orchestra e lo guida passo passo all’apprendimento del brano che si prova e alla comprensione delle componenti tecniche specifiche del brano stesso come di quelle generali della pratica musicale.

Nel caso si tratti di un «tradizionale» studente di musica, l’occasione di fare musica con i ragazzi della Bandita Sbandata, al completo o in gruppi ridotti, ripropone l’antica e tuttora validissima esperienza del tirocinio: a qualsiasi livello si sia giunti della formazione musicale (anche da principianti!) quanto appreso può essere immediatamente riutilizzato e rendersi utile per agevolare i progressi dei propri «allievi/compagni». 

La ricaduta positiva sullo studente di musica normodotato è straordinaria: si rende vivo e vitale il suo percorso di formazione valorizzando il bagaglio di conoscenze in itinere, cioè senza necessariamente attendere i tempi di completamento di un percorso di studi.  L’«attesa di essere pronti» spesso si rivela frustrante, procura calo di impegno e induce frequentemente anche tanti sinceri appassionati ad abbandonare lo studio della musica; invece, coinvolgendo da subito lo studente in una gratificante realtà produttiva ,   se ne sollecitano le capacità relazionali e si affina la

capacità di sintesi e comunicazione: insegnare è il miglior modo per imparare. Si tratta di una modalità di apprendimento per imitazione (pedagogia dell’imitazione), così come si trasmette la conoscenza di base, artigianale, che caratterizza la produzione musicale e artistica (la bottega), e che sollecita e premia l’empatia. È, inoltre, coerente con la più recente visione pedagogica ed educativa che si fonda sull’apprendimento cooperativo (cooperative learning), consentendo così lo scambio di esperienze, tecniche e materiali didattici, con altre realtà che adottano gli stessi princìpi.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now